Cerchiamo di capire questo testo iniziando dalle immagini dei tre protagonisti, tre servi di cui due sono buoni e uno è un fannullone. mercoledì 15 novembre 2017. Subito 16 colui che aveva ricevuto cinque talenti andò a impiegarli, e ne guadagnò altri cinque. Mt 25, 14-30. Blog. E’ un vero spreco ed è un peccato che i Doni di Dio non possano dare frutti. A uno diede cinque talenti, a un altro due, a un altro uno, a ciascuno secondo la sua capacità, e partì. In questa penultima domenica dell’anno liturgico, il Vangelo ci presenta la parabola dei talenti (Mt25,14-30).Un uomo, prima di partire per un viaggio, consegna ai suoi servi dei talenti, che a quel tempo erano monete di notevole valore: a un servo cinque talenti, a un … 2 La parabola dei talenti costituisce parte della risposta di Gesù ai suoi discepoli circa “il segno della [sua] presenza e del termine del sistema di cose” . Ce n’è per tutti: cantanti, ballerini, imitatori, tatuatori, stilisti, fabbri (sì, anche per loro). Parabola dei talenti Matteo 25:14-30. 3. I primi due, sfruttando la somma ricevuta, riescono a raddoppiarne l'importo; il terzo invece va a nascondere il talento ricevuto e lo sotterra. La Parabola dei Talenti ci insegna a vedere il mondo come un bel dono su cui lasciare il segno, a non aver paura di essere sconfitti perché Dio è con noi, sempre. Gesù insegnava ai suoi discepoli in che cosa consisteva amministrare i doni di Dio , così racconto a loro questa parabola: Avverrà come a un uomo il quale, partendo per un viaggio, chiamò i suoi servi e affidò loro i suoi beni. A uno diede cinque talenti, a un altro due, a un altro uno, secondo le capacità di ciascuno; poi… Dopo la parabola delle vergini, Matteo prosegue sul tema del riconoscimento del Figlio dell'uomo, proponendo la parabola dei talenti. Pertanto, si riferisce ai nostri giorni ed è parte del segno che identifica la presenza di Gesù e il suo dominio quale Re. La Parabola dei Talenti “ Avverrà infatti come a un uomo che, partendo per un viaggio, chiamò i suoi servi e consegnò loro i suoi beni. È innegabile, questa è l’epoca dei “talent”. 15 A uno diede cinque talenti, a un altro due, a un altro uno, secondo le capacità di ciascuno; poi partì. Come ogni lunedì vi pubblichiamo una Parabola per il Cuore! LA PARABOLA DEI TALENTIquella paura che porta a seppellire i propri idealirinunciando ad essere se stessi «Avverrà come a un uomo che, partendo per un viaggio, chiamò i suoi servi e consegnò loro i suoi beni. LA PARABOLA DEI TALENTI. La parabola parla di un signore che parte per un viaggio e affida i suoi beni ai suoi servi. Uno dei passi che più mi colpiscono in questo senso è quello dei talenti: “Avverrà come di un uomo che, partendo per un viaggio, chiamò i suoi servi e consegnò loro i suoi beni. Esegesi parabola. La parabola dei talenti . A uno diede cinque talenti, a un altro due, a un altro uno, secondo le capacità di ciascuno; poi partì. A un servo affida cinque talenti, a un secondo due talenti e a un terzo un talento. I Talenti sono le nostre doti, le nostre capacità. 3. Attività: Andiamo a caccia dei nostri talenti Essi sono Doni di Dio. Alcuni sono dimenticati o, come nella parabola, nascosti perché non diamo loro il giusto valore. Parabola dei talenti. Avverrà infatti come a un uomo che, partendo per un viaggio, chiamò i suoi servi e consegnò loro i suoi beni. Ognuno deve farli fruttare nel modo migliore.