Il progetto editoriale, animato da giornalisti e analisti italiani e argentini, è indipendente, non legato partiti, movimenti politici o sindacali. Intervista Papa Francesco: nessuno si salva da solo c’è bisogno di fratellanza Il messaggio di Papa Francesco, emerso durante l'intervista di canale 5 è uscire dalla crisi migliori. "Non farlo è un errore", Papa Francesco salta Te Deum e messa di Capodanno: "Dolorosa sciatalgia". A quei passanti, infatti, Gesù interessava solo per soddisfare le loro voglie. “Abbiamo bisogno del Signore come gli antichi naviganti delle stelle” ha detto Papa Francesco e ha fatto bene a ricordarci che “nessuno si salva da solo”. Incontro internazionale di Preghiera per la Pace nello spirito di Assisi dal titolo: Nessuno si salva da solo. Il riferimento esplicito è alle “persone comuni, solitamente dimenticate, che non compaiono nei titoli dei giornali e delle riviste né nelle grandi passerelle dell’ultimo show ma, senza dubbio, stanno scrivendo oggi gli avvenimenti decisivi della nostra storia: medici, infermieri e infermiere, addetti dei supermercati, addetti alle pulizie, badanti, trasportatori, forze dell’ordine, volontari, sacerdoti, religiose e tanti ma tanti altri che hanno compreso che nessuno si salva da solo”. Forse anche noi a volte preferiremmo un dio spettacolare anziché compassionevole, un dio potente agli occhi del mondo, che s’impone con la forza e sbaraglia chi ci vuole male. Un clima surreale, con la pioggia che scendeva su una piazza San Pietro deserta per l’emergenza coronavirus, papa Francesco ha invocato l’aiuto del Signore: “Non lasciarci in balia della tempesta”. È tempo di sognare di nuovo con audacia che la pace è possibile, che la pace è necessaria, che un mondo senza guerre non è un’utopia. Condividi. Papa Francesco, il compleanno: età, altezza, origini, famiglia, curiositÃ. Redazione-27.03.2020. Ma la nostra fede è debole e siamo timorosi. La parola del Signore Gesù si impone per la sua sapienza profonda: «Rimetti la spada al suo posto – Egli dice –, perché tutti quelli che prendono la spada, di spada moriranno» (Mt 26,52). Il mondo, la politica, la pubblica opinione rischiano di assuefarsi al male della guerra, come naturale compagna della storia dei popoli. Facebook. L'intervista del Pontefice al Tg 5. Le guerre e la pace, le pandemie e la cura della salute, la fame e l’accesso al cibo, il riscaldamento globale e la sostenibilità dello sviluppo, gli spostamenti di popolazioni, l’eliminazione del rischio nucleare e la riduzione delle disuguaglianze non riguardano solo le singole nazioni. Oggi il mondo ha un’ardente sete di pace. Ma questo non è Dio, è il nostro io. Il Papa ha annunciato l’istituzione di una ricorrenza molto importante: la Giornata mondiale dei nonni e degli anziani.Si terrà in tutta la Chiesa la quarta domenica di luglio, in prossimità della ricorrenza dei Santi Gioacchino ed Anna, i nonni di Gesù. Quanti impugnano la spada, magari credendo di risolvere in fretta situazioni difficili, sperimenteranno su di sé, sui loro cari, sui loro Paesi, la morte che viene dalla spada. Ora gli dicono: «Salva te stesso, scendendo dalla croce». Ma il “vangelo” del salva te stesso non è il Vangelo della salvezza. Prima che sia troppo tardi, vogliamo ricordare a tutti che la guerra lascia sempre il mondo peggiore di come l’ha trovato. 5295. Erano quelli che avevano condannato Gesù perché rappresentava per loro un pericolo. Lo dichiara Papa Francesco in un’ intervista esclusiva al TG5. Nessuno si salva da solo (Papa Francesco) Corpus Domini. Video Attualità In Evidenza QTv Video «O ci salviamo noi o non si salva nessuno». È arrivato il momento di utilizzare le risorse impiegate per produrre armi sempre più distruttive, fautrici di morte, per scegliere la vita, curare l’umanità e la nostra casa comune. Cari fratelli e sorelle, sul Calvario è avvenuto il grande duello tra Dio venuto a salvarci e l’uomo che vuole salvare sé stesso; tra la fede in Dio e il culto dell’io; tra l’uomo che accusa e Dio che scusa. Immagini di una potenza enorme. Con una preghiera straordinaria il pontefice argentino ha chiesto la fine della pandemia nel mondo: “Dio onnipotente e misericordioso, guarda la nostra dolorosa condizione: conforta i tuoi figli e apri i nostri cuori alla speranza, perché sentiamo in mezzo a noi la tua presenza di Padre”. Un augurio di fratellanza e unione. Siamo tutti corresponsabili. È il messaggio di Papa Francesco in occasione della XXIX Giornata mondiale del malato, che si celebra l'11 febbraio, memoria della Beata Vergine di Lourdes, cui il Pontefice affida "tutte le persone ammalate, gli operatori sanitari e coloro che si prodigano accanto ai … Le braccia di Gesù, aperte sulla croce, segnano la svolta, perché Dio non punta il dito contro qualcuno, ma abbraccia ciascuno. Le foto sono in larga parte prese da Internet, quindi valutate di pubblico dominio. Abbiamo proseguito imperterriti, pensando di rimanere sempre sani in un mondo malato. “Fitte tenebre si sono addensate sulle nostre piazze, strade e città. Da settimane sembra che sia scesa la sera. Il mondo di Papa Francesco in una intervista esclusiva al Tg5. Nessuno si salva da solo! Ultimo aggiornamento 11 Gen 2021 0. Cercano Gesù solo per risolvere i loro problemi. Corxiii. Ci chiedi di non avere paura. Nessuno si salva da solo - Il discorso del secolo di Papa Francesco. 0 1 minuto di lettura. Non perdiamo tempo! Era gente comune, che aveva sentito Gesù parlare e operare prodigi. Il Vangelo vero, invece, si carica delle croci degli altri. Today at 11:30 AM. Ma così all’adorazione di Dio preferiamo il culto dell’io. È questo l’appello che i leader religiosi mondiali hanno lanciato ieri dalla piazza del Campidoglio a Roma. A tutti i credenti, alle donne e agli uomini di buona volontà, diciamo: facciamoci con creatività artigiani della pace, costruiamo amicizia sociale, facciamo nostra la cultura del dialogo. Il Signore ci aiuti a camminare insieme sulla via della fraternità, per essere testimoni credibili del Dio vivo. Salva te stesso. Salva te stesso. Ma perché quei crocifissi se la prendono con Gesù? Signore, benedici il mondo, dona salute ai corpi e conforto ai cuori. Pandemia: dalla “tempesta” nessuno si salva da solo. Da lì fotografa la quotidianità delle ultime settimane. Fratelli tutti [FT], 284). Nessuno si salva da solo e se tu non ti avvicini per fare in modo che tutti siano salvati, neppure tu ti salvi”, ha affermato il Papa. Pace e Fraternità, promosso dalla Comunità di Sant'Egidio. Il dialogo leale, perseverante e coraggioso è l’antidoto alla sfiducia, alle divisioni e alla violenza. Papa Francesco – Screenshot da video. Pensare solo a sé è il padre di tutti i mali. Ha pregato da solo, davanti a una piazza San Pietro completamente vuota. Preghiamo l’Altissimo che, dopo questo tempo di prova, non ci siano più “gli altri”, ma un grande “noi” ricco di diversità. Un video che accompagna un estratto del meraviglioso e potentissimo discorso di Papa Francesco in occasione della benedizione Urbi et Orbi di Venerdì 27... Jump to. Così inizia il Vangelo che abbiamo ascoltato. "NESSUNO SI SALVA DA SOLO. L’accusa è beffarda e si riveste di termini religiosi, usando due volte il verbo salvare. Ci appelliamo ai governanti, perché rifiutino il linguaggio della divisione, supportata spesso da sentimenti di paura e di sfiducia, e non s’intraprendano vie senza ritorno. I credenti hanno compreso che la diversità di religione non giustifica l’indifferenza o l’inimicizia. Papa Francesco ricorda ancora cosa questa pandemia di coronavirus smaschera. L’indifferenza li teneva distanti dal vero volto di Dio. Lo dicono per primi «quelli che passavano di là» (v. 29). Intanto, i conflitti continuano, e con essi il dolore e la morte. Di. E sono lieto di ritrovarmi con mio fratello, Sua Santità il Patriarca Ecumenico Bartolomeo. C’è bisogno di pace! Purtroppo, la guerra è tornata a sembrare a molti una via possibile per la soluzione delle controversie internazionali. Le ingiustizie del mondo e della storia si sanano non con l’odio e la vendetta, ma con il dialogo e il perdono. Immagini di una potenza enorme. Le persone oggi che non sono utili si scartano”. E noi, insieme a Pietro, ‘gettiamo in Te ogni preoccupazione, perché sappiamo che Tu hai cura di noi'”. «Non fermiamoci su discussioni teoriche, prendiamo contatto con le ferite, tocchiamo la carne di chi subisce i danni. tweet; Così inizia il Vangelo che abbiamo ascoltato. Siamo sorelle e fratelli, tutti! di. Convenuti a Roma nello “spirito di Assisi”, spiritualmente uniti ai credenti di tutto il mondo e alle donne e agli uomini di buona volontà, abbiamo pregato gli uni accanto agli altri per implorare su questa nostra terra il dono della pace. Salva te stesso. Mettere fine alla guerra è dovere improrogabile di tutti i responsabili politici di fronte a Dio. “Da settimane sembra che sia scesa la sera”, ha detto Francesco. Non avevano compassione, ma voglia di miracoli, di vederlo scendere dalla croce. EVENTI, NEWS, TOP NEWS “Siamo stati travolti da una tempesta”, così Papa Francesco, intervistato dal Tg5, ha considerato la pandemia che ancora si sta ancora affrontando. Infine, anche quelli crocifissi con Gesù si uniscono al clima di sfida contro di Lui. Oggi, i dolori della guerra sono aggravati anche dalla pandemia del Coronavirus e dalla impossibilità, in molti Paesi, di accedere alle cure necessarie. Il dialogo scioglie in radice le ragioni delle guerre, che distruggono il progetto di fratellanza inscritto nella vocazione della famiglia umana. E dichiara: “Io mi vaccinerò, fatelo anche voi. Ripeti ancora: ‘Voi non abbiate paura’. Infatti, volgendoci indietro, mentre purtroppo riscontriamo negli anni trascorsi dei fatti dolorosi, come conflitti, terrorismo o radicalismo, a volte in nome della religione, dobbiamo invece riconoscere i passi fruttuosi nel dialogo tra le religioni. Tendiamo a questa meta e facciamo in modo che nessuno resti da solo, che nessuno si senta escluso e abbandonato". Si prega di più, si parla di più, si usa di più il telefono, si alcune riunioni per risolvere i problemi». Non è così. Nessuno si salva da solo”. 11 Gennaio 2021. Così siamo giunti all’importante Documento sulla Fratellanza per la pace mondiale e la convivenza comune, che ho firmato con il Grande Imam di al-Azhar, Ahmed al-Tayyeb, nel 2019. Guardiamo insieme alle vittime. Eventuali contenuti sponsorizzati sono adeguatamente segnalati. DIRETTA DEI SANTI VESPRI.