27 del D.lgs. Il lavoratore può essere sospeso cautelativamente ricorrendone le condizioni di legge. Durante il periodo di prova il personale dovrà essere impegnato nelle mansioni per le quali è stato assunto e/o per quelle previste dal livello dell'area di appartenenza. 1 datore di lavoro trattiene tale indennità sulle spettanze dovute al lavoratore a qualsiasi titolo. E. la FLC CGIL. Il calendario delle ferie è definito dal Gestore previa consultazione con la RSA/RSU, di norma entro il mese di aprile di ogni anno. 412 del c.p.c. L'accordo è stato firmato dalle organizzazioni sindacali e dalle rappresentanze di ANINSEI, AGIDAE e FISM martedì 03.07.2018 Accordo FISM - Sindacati Imposta … 56, fatte salve le esigenze organizzative della scuola; - dare la precedenza ai dipendenti che abbiamo già prestato servizio presso la scuola o presso altre scuole FISM della provincia di riferimento, e siano stati licenziati esclusivamente per riduzione di personale. Art. Le erogazioni di secondo livello devono avere caratteristiche tali da consentire l'applicazione del particolare trattamento contributivo previdenziale previsto dalla normativa di legge emanata,in attuazione del Protocollo 23.07.1993. 10 del regolamento dell'art. 4. 79 - Permessi per la crescita professionale. Le richieste di assemblea devono pervenire alla Direzione dell'Ente cinque giorni prima della data fissata; saranno esposte nello stesso giorno negli appositi spazi a cura della medesima Direzione. Le decisioni assunte della Commissione Provinciale di Conciliazione non costituiscono interpretazione autentica del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro. e alla FISM ed alle Direzioni Territoriali del Lavoro competenti per territorio. In questo caso copia della nota scritta deve essere consegnata all'interessato. 44 e 45 verranno allocati tra le voci fisse del prospetto paga alla voce "scatti di anzianità consolidati". Quando il dipendente sia adibito in modo permanente a mansioni promiscue, la retribuzione mensile sarà quella del livello corrispondente alle mansioni prevalentemente espletate e di queste ultime gli verrà pure attribuita la qualifica, fermo restando l'obbligo di svolgere tutte le mansioni affidategli. A tutti i dipendenti si applicano le disposizioni legislative ed economiche in materia di tutela e di sostegno della maternità e della paternità previste dal D.lgs. Per quanto riguarda gli elementi accessori della retribuzione le parti concordano di avvalersi della decontribuzione consentita dalla legge nella contrattazione decentrata. L'ente gestore risponde per iscritto entro 10 giorni dalla richiesta. E sempre possibile l'assunzione di personale con contratto a tempo determinato fino a due unità. Qualora l'interruzione del servizio si protragga oltre i termini indicati, è facoltà dell'ente risolvere il rapporto di lavoro senza obbligo di preavviso, fermo restando il diritto del dipendente al TFR. hanno sottoscritto un accordo sperimentale inerente le attività dei centri estivi degli enti che applicano il Ccnl Fism. Il datore di lavoro fornisce, anche su istanza del rappresentante, le informazioni e documentazione richiesta secondo quanto previsto dalla normativa. Capo II - CONTRATTO DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO, Art. si computano come mese intero e quelle fino a 15 gg. firmatarie del presente CCNL; in sede di ente/ istituzione le Direzioni degli enti e le R.S.U. CAPO II - Contratto di lavoro a tempo determinato. Agli effetti retributivi per ogni periodo di malattia il computo si inizia dal 1o giorno di assenza. La parte che risolve il rapporto deve comunicarlo per iscritto. Le misure di prevenzione e protezione previste sono finalizzate al miglioramento delle condizioni di sicurezza e della salute delle persone presenti all'interno dell'edificio scolastico: docenti, non docenti e studenti. Per quanto non previsto, si applicano le norme del Capo V° del D.lgs. sono tenute a provvedere a comunicare per iscritto i nominativi dei propri dirigenti al datore di lavoro e per conoscenza alla FISM competente per territorio. La contestazione degli addebiti sarà fatta mediante comunicazione scritta, nella quale verrà indicato il termine entro cui il dipendente dovrà far pervenire le proprie giustificazioni. 25/11/1996, n. 645, le lavoratrici gestanti hanno la possibilità di assentarsi dal lavoro per l'effettuazione di esami prenatali, accertamenti clinici, ovvero visite mediche specialistiche, senza perdita di retribuzione qualora questi debbano essere svolti durante l'orario di lavoro e dietro presentazione della idonea documentazione giustificativa. L'orario di lavoro delle docenti della scuola dell'infanzia e del personale educativo è comprensivo di tutte le attività connesse di cui all'art. In riferimento al contratto di lavoro intermittente le Parti concordano di incontrarsi entro 180 giorni dalla firma del presente contratto per disciplinare la materia. Gli uffici rimarranno chiusi per la pausa estiva dal 05/08/2019 al 27/08/2019 (riapriranno il 28/08/2019). CCNL FISM 2016-2018 del 12 dicembre 2016. A titolo esemplificativo rientrano nelle infrazioni di cui sopra: - danneggiamento doloso del materiale della scuola; - abbandono ingiustificato del posto di lavoro da cui possa derivare pregiudizio alla incolumità delle persone, o grave danno alle cose, o comunque compia azioni che implichino gli stessi pregiudizi; - diffusione di periodici o stampati contrari ai principi educativi dell'ente; - diffamazione pubblica nei riguardi dell'ente; - sentenza di condanna passata in giudicato. ... See MoreSee Less. Il rappresentante per la sicurezza ha diritto ad un'adeguata formazione prevista dalle norme in vigore. La formazione, pari a 120 ore annue, dovrà essere svolta all'interno della Scuola/Ente e/o in strutture formative accreditate ai sensi dell'art. - VII, VIII livello di ogni area:  120 giorni lavorativi; Durante questo periodo la risoluzione del rapporto potrà avvenire in qualsiasi momento per decisione di ciascuna delle due parti.Trascorso il periodo di prova senza che sia intervenuta da una delle due parti disdetta del rapporto di lavoro, il dipendente si intenderà confermato in servizio e il periodo di prova verrà computato ad ogni effetto. 410, 411, 412 del Codice di procedura Civile, così come modificati dalla L. 533/73, DLgs 80/98 e dal DLgs. Nel caso di ricorrenti incarichi conferiti allo stesso collaboratore per la medesima professionalità viene stabilito a favore di questo ultimo un diritto di precedenza per nuovi contratti di collaborazione della stessa tipologia. educazione.chiesacattolica.it/wp-content/uploads/sites/6/2020/10/28/Depliant_Chiamati-a-insegnare... 2021 Giornata internazionale dell’educazione, La Fism sul videomessaggio del Papa “PRIMA I BAMBINI”, La decisione della Commissione Bilancio alla Camera sul DL Rilancio: un importante passo avanti, Scuola, incontro Associazioni paritarie e Task Force: riaprire in sicurezza ma garantire autonomia ai singoli istituti, Bozze decreto “Rilancio”: Ignorati alunni, famiglie e docenti delle scuole paritarie, CTS 31 Agosto 2020 Misure di Prevenzione e Raccomandazioni per gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado per la ripresa dell’anno scolastico 2020-2021, Protocollo d’intesa per garantire la ripresa delle attività in presenza dei servizi educativi e delle scuole dell’infanzia, nel rispetto delle regole di sicurezza per il contenimento della diffusione del Covid-19, Indicazioni operative per la gestione di casi e focolai di SARS-Cov-2 nelle scuole e nei servizi educativi dell’infanzia, Protocollo d’intesa per garantire l’avvio dell’anno scolastico nel rispetto delle regole di sicurezza per il contenimento della diffusione di Covid 19, Approvate le linee guida per la ripresa delle attività dei servizi educativi e delle scuole dell’infanzia per la fascia 0-6. 5 - Commissioni Paritetiche Nazionale e Regionali. Per quanto non previsto, si applicano le norme del Capo V° del D.lgs. La Commissione Paritetica Nazionale si riunisce su istanza, anche separata, delle parti firmatarie del presente CCNL. Il lavoratore assunto con contratto a tempo determinato deve ricevere una formazione sufficiente ed adeguata alle caratteristiche delle mansioni oggetto del contratto, al fine di prevenire rischi specifici connessi alla esecuzione del lavoro, anche con riferimento del D.lgs. Crociata (Cei), "cura educativa alunni presume solida formazione culturale e umana insegnanti" | AgenSIR, 5 novembre 2020GRANDE PARTECIPAZIONE DOCENTI FISM ALLA GIORNATA PEDAGOGICA DELLA SCUOLA CATTOLICAGrande partecipazione di educatrici FISM alla Giornata Pedagogica della Scuola Cattolica che si è svolta in WEBINAR lo scorso sabato 24 ottobre. Il preavviso non è previsto in caso di cessazione durante il periodo di prova e nel caso di giusta causa, sia da parte del datore di lavoro che del lavoratore. In tutte le ipotesi di assenza dal servizio per malattia, è facoltà della Direzione fare verificare lo stato e la durata della malattia. ... Leggi il contratto in allegato. A far data dal 1.1.2016 viene istituito il "salario di anzianità" quale elemento fisso della retribuzione. 92 - Disciplina dei licenziamenti individuali e individuali plurimi, delle riduzioni di orario di lavoro e dei licenziamenti collettivi. Per ogni minore con handicap in situazione di gravità accertata ai sensi dell'articolo 4, comma 1, della legge 5.2.1992, n. 104, la lavoratrice madre o, in alternativa, il lavoratore padre, hanno diritto, entro il compimento del dodicesimo anno di vita del bambino, al prolungamento del congedo parentale, fruibile in misura continuativa o frazionata, per un periodo massimo, comprensivo dei periodi di cui all'articolo 32 del D.lgs. Capitolo III - STRUTTURA DELLA CONTRATTAZIONE. È questo l’immediato commento della Fism, la Federazione Italiana Scuole Materne – realtà che coinvolge oltre mezzo milione di bambini e bambine - e che, anche per questo, apprezza e ringrazia il cardinale Gualtiero Bassetti, pienamente consapevole come lui che si comprende con sempre maggior chiarezza come “i processi educativi sono significativi per le persone quando si basano sulla comunicazione dell’attenzione e della cura”. La quota giornaliera viene determinata dividendo la retribuzione globale mensile in godimento per 26. provvedono alla nomina delle Commissioni Paritetiche Regionali, che sono coordinate dalla Commissione Paritetica Nazionale. L'assemblea viene convocata dalle RSA/RSU e/o dalle OO.SS. TITOLO V - Svolgimento del rapporto di lavoro. In caso di alunni disabili deve essere prevista la presenza del personale insegnante di sostegno provvisto di adeguata professionalità in osservanza della normativa in vigore. Compiti della Commissione Paritetica Regionale: - verificare l'applicazione del CCNL nelle parti di interesse e di pertinenza del livello decentrato di contrattazione; - esaminare le controversie inerenti l'applicazione contrattuale ed in particolare l'applicazione delle leggi n. 428/90 e n. 223/91 e delle relative procedure. Alla cessazione del rapporto di lavoro, indipendentemente da qualsiasi contestazione in atto, spettano al lavoratore dipendente i seguenti documenti: - certificato di servizio con l'indicazione della durata del rapporto di lavoro, del livello e delle mansioni; - documenti relativi agli assegni familiari; - documento attestante l'eventuale scelta di destinazione del TFR; - quant'altro previsto dalle leggi vigenti. 20,00 lordi mensili fissi. Alla Commissione possono adire il datore di lavoro, i lavoratori, i titolari delle funzioni previste dal T.U., le rappresentanze sindacali: La Commissione Paritetica Regionale fissa autonomamente le modalità delle procedure per accedere alla composizione delle controversie. e non considerando quelle fino a 15 gg. Al fine di consentire la crescita professionale del personale docente ed educativo non fornito di abilitazione o di titolo, viene garantita la possibilità di utilizzo di permessi retribuiti e viene assicurata la possibilità dell'adattamento dell'orario di lavoro. Nel settore dei servizi socio educativi esso consentirebbe di elevare gli standard qualitativi dell'offerta formativa degli enti, di ottimizzare i costi, di fare acquisti in comune e di realizzare altre forme di coordinamento e di collaborazione. Nel caso di mansioni dello stesso livello riguardanti sia la docenza che la non docenza viene considerata prevalente la funzione docente e a questa ci si riferisce per l'orario di lavoro e la retribuzione. Negli asili nido e i servizi per la prima infanzia il rapporto numerico educatrice/bambini e ausiliari/bambini è definito dalle singole leggi regionali. In mancanza del tempestivo adempimento le rappresentanze nazionali della FISM e delle OO.SS. I nominativi dei rappresentanti sindacali verranno comunicati alla Direzione dell'ente per iscritto dalle OO.SS. Sono fatti salvi i trattamenti aziendali di miglior favore. 20,00 giornaliere per prestazioni eccedenti le 24 ore. Il regime fiscale e previdenziale di dette indennità fa riferimento alle norme in vigore. Sanitarie Locali e dall'INPS, alle quali spetta la competenza esclusiva di tale accertamento. Alle lavoratrici madri in astensione obbligatoria dal lavoro (ovvero congedo di maternità) spetta I'80% della retribuzione mensile nonché le indennità fisse e ricorrenti. 91 - Disciplina dei licenziamenti individuali. Al lavoratore che si trova nelle condizioni dì cui all'articolo 8, commi da 3 a 5 del D.lgs. La lavoratrice e il lavoratore che si dimettono nel predetto periodo non sono tenuti al preavviso. Le parti non possono recedere dal rapporto di lavoro a tempo indeterminato senza preavviso, salvo i casi previsti dalla legge e dal presente CCNL. A - Licenziamenti individuali e individuali plurimi. È consentito il contratto di lavoro a tempo determinato alle condizioni di seguito stabilite. In difetto il contratto a tempo determinato si intende nullo e si trasforma in contratto a tempo indeterminato. Altri articoli. Eventuali assemblee convocate in orario di lavoro effettuate in luoghi diversi da quelli di cui sopra sono preventivamente concordate di volta in volta dalle OO.SS. 81/2015, ovvero in quelle di cui all'art. Gli Enti gestori possono procedere ad assunzioni a tempo parziale per prestazioni di attività ad orario inferiore rispetto a quello ordinario previsto dal presente CCNL. La prescritta certificazione di malattia è obbligatoria anche per assenze inferiori a 3 giorni. possono presentare richiesta di assemblea per la stessa data e ora entro le successive 48 ore. All'assemblea potranno partecipare dirigenti esterni delle OO.SS. Gli enti, presso i quali sono in atto le procedure di chiusura e/o di licenziamento individuali, plurimi e/o collettivi, sono tenuti ad aprire le procedure per le tutele occupazionali e di reddito previste dalle normative vigenti. Vitto e alloggio. 14 - Livello di contrattazione territoriale e/o di ente/istituzione. Per fruire dei permessi il dipendente dovrà, con congruo anticipo, fame richiesta scritta alla direzione dell'ente. Sono inquadrati lavoratori che effettuano lavori per i quali sono richieste normali conoscenze e adeguate capacità tecnico-pratiche, comunque conseguite, quali ad esempio: a. funzioni tecniche: aiuto cuochi, autisti anche di bus, manutentori, personale di custodia dello stabile, portieri, centralinisti; b. funzioni amministrative: impiegati d'ordine. 2121 C.C. Il rappresentante per la sicurezza segnala preventivamente le visite che intende effettuare negli ambiti di lavoro. Nel caso di personale part time la indennità sarà proporzionale alle ore settimanali. In caso di imprevista contrazione della popolazione scolastica, l'ente potrà comunicare il licenziamento dopo il 30 giugno ma non oltre il 31 agosto. Il ricorso al distacco è comprovato da ragioni tecniche, organizzative, produttive o sostitutive e la temporaneità. NORME DISCIPLINARI, Capo I - REGOLAMENTO INTERNO. 57 il personale docente della scuola dell'infanzia, conservando la normale retribuzione, potrà essere impiegato solamente in attività connesse con l'attività di docenza nel rispetto della professionalità e qualifica a cui è adibito. Servizi e … 81/2015 e il CCNL sul lavoro somministrato sottoscritto da CGIL/CISL/UIL del 27/02/2014. I gestori si impegnano a valorizzare in forme congrue la partecipazione dei lavoratori e degli utenti alla vita dell'istituto, con lo scopo di conseguire una elevata qualità dei servizi. A partire dall'accertamento dello stato di gravidanza e fino al compimento di un anno di età del bambino è vietato adibire le donne al lavoro notturno dalle ore 24 alle ore 6. Gli enti che applicano il presente CCNL possono assumere con contratto di apprendistato professionalizzante i giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni non compiuti, nonché, ai sensi del D.lgs. Operatore specializzato. Art. Le norme di riferimento sono contenute nel D.lgs. Tale Commissione è costituita dalle parti firmatarie del presente CCNL per: - esaminare l'andamento dell'occupazione nel settore dei servizi socio educativi per l'infanzia, con particolare riferimento a quella giovanile, anche in rapporto all'utilizzo dei Contratti di apprendistato professionalizzante; - esaminare tutte le controversie di interpretazione e di applicazione degli istituti contrattuali e lo delle singole clausole; - individuare, se necessarie, figure professionali non previste dall'attuale classificazione; discutere qualsiasi altro argomento congiuntamente accettato; - concordare eventuali modifiche delle norme del CCNL qualora intervenissero modifiche strutturali dell'Ente e/o disposte dalle autorità scolastiche e dalla legislazione del lavoro; - approvare il protocollo dei servizi minimi essenziali in attuazione di quanto previsto dalle leggi 12.6.1990 n. 146 e 11.4.2000 n. 83. Stampa. 57. 46 e dai seguenti elementi variabili: - eventuali indennità aggiuntive e/o accessorie; La retribuzione viene corrisposta non oltre il 10o giorno del mese successivo e dovrà risultare da apposito prospetto paga. Per le attribuzioni del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza le parti concordano quanto segue. 5 lett. Il presente Contratto si applica al personale dei servizi educativi della infanzia e socio-educativi della prima infanzia gestiti da enti morali e non profit, enti religiosi, associazioni, persone giuridiche private, cooperative, le EPAB e le ex IPAB, di seguito definiti anche "enti", "gestori", "istituti", "scuole" aderenti o rappresentati dalla FISM. CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO DELL’AREA SANITA’ TRIENNIO 2016 - 2018 Il giorno 19 Dicembre 2019, alle ore 14,50, presso la sede dell’Aran, ha avuto luogo l’incontro tra: l’ARAN nella persona del Presidente Cons. firmatarie del presente CCNL; in sede di ente/ istituzione le Direzioni degli \ enti e le R.S.U. 36 comma 2 lettera b) d.lgs. La stessa disposizione vale anche nell'ipotesi di appalto o cambiamento della gestione di appalto ovvero nei casi di cambiamento di ente gestore nelle convenzioni, negli affidamenti e nelle concessioni con gli enti pubblici. Il presente contratto decorre dal 1.1.2016 e scade il 31.12.2018. 12 luglio 2018, n. 87, coordinato con la legge di conversione 9 agosto 2018, n. … In assenza di tali rappresentanze, è eletto direttamente dai lavoratori al loro interno, secondo le modalità di cui sopra. - di esplicare le proprie mansioni in conformità del livello e della qualifica conferita;- di osservare scrupolosamente l'orario di servizio; -   di tenere con i colleghi rapporti improntati a rispetto e collaborazione; I provvedimenti disciplinari, comminati senza osservanza delle disposizioni di cui ai precedenti commi, sono inefficaci. Il contratto di lavoro intermittente è il contratto, anche a tempo determinato, mediante il quale un lavoratore si pone a disposizione di un datore di lavoro che ne può utilizzare la prestazione lavorativa in modo discontinuo o intermittente.