La Sclerosi Multipla (SM), o sclerosi a placche, è una malattia infiammatoria cronica del sistema nervoso centrale caratterizzata dalla presenza di lesioni (o placche) contenenti diversi tipi di globuli bianchi che determinano la perdita dello scudo protettivo delle cellule nervose (la mielina) in tutto il sistema nervoso centrale. La sclerosi multipla (SM o sclerosi a placche) è una malattia infiammatoria cronica che colpisce la sostanza bianca (mielina) del sistema nervoso centrale (SNC). Quindi, il neurologo si baserà: Quindi, il neurologo si baserà: su un’ anamnesi accurata: corrispondente alle informazioni che riguardano la storia clinica del paziente, i sintomi, la … Come si diagnostica la sclerosi multipla? Sclerosi Multipla: “Red Flags” neuroradiologiche Massimiliano Calabrese La diagnosi di Sclerosi Multipla (SM) si basa sulla dimostrazione di una disseminazione spaziale e temporale delle lesioni e la contemporanea esclusione di altre patologie neurologiche che possano mimare, clinicamente o radiologicamente, la SM. Se notate cambiamenti nella vostra visione, i cambiamenti repentini in particolare, hanno un esame della vista. Qui puoi vedere come si diagnostica la Sclerosi Multipla. I sintomi della sclerosi multipla possono essere lievi, come per esempio l'intorpidimento a livello degli arti, oppure severi, come la perdita della vista; il progresso e la gravità della sintomatologia di questa malattia non sono prevedibili e variano da individuo ad individuo. La perdita di forza o sensibilità e di equilibrio che si osserva nel corso dell’evoluzione della sclerosi multipla, ed in modo più accentuato dopo una riacutizzazione, può compromettere la capacità di eseguire alcune attività della vita quotidiana (come l’alimentazione, la vestizione, l’igiene,…). La sclerosi multipla è più frequente nelle donne, con un rapporto femmine/maschi di 2-3/1 (cioè si registrano 2-3 casi di donne ammalate di sclerosi multipla per ogni uomo affetto); generalmente si tratta di persone giovani, con un picco di incidenza intorno ai 30 anni, di razza europea o nordamericana. La remissione totale o parziale della sintomatologia, soprattutto nei primi stadi della malattia, si verifica nel 70% circa dei malati di sclerosi multipla. Come si invecchia, è importante avere regolari visite oculistiche complete per la cattura di condizioni come la sclerosi nucleare e cataratta precoce. Sclerosi multipla: cos’è, come avviene la diagnosi, quali sono le cure Cos’è la sclerosi multipla. Per accertare la presenza di lesioni e confermare la diagnosi della sclerosi multipla, il medico si avvale di diversi test strumentali ed esami di laboratorio.Questi includono: Risonanza magnetica nucleare (RMN): è un esame radiologico indolore e non invasivo, attualmente il più rapido e accurato per la conferma diagnostica della sclerosi multipla. Salve, volevo chiedere una informazione: il mio bimbo di 16 mesi, ieri all’improvviso è caduto 2-3 volte di seguito perchè sembrava che le gambe avessero ceduto. Come ti ho anticipato nel paragrafo introduttivo, non ci sono test per diagnosticare la sclerosi multipla. 1,2 A quale specialista è necessario rivolgersi, quali prove sono necessarie ed altre informazioni utili per la diagnosi della Sclerosi Multipla Esami biologici e strumentali. Specificamente, il sistema immunitario del soggetto malato attacca le componenti del sistema nervoso centrale (la mielina), scambiandole per agenti estranei, determinando in questo modo la sclerosi. La Sclerosi Multipla è una patologia che si definisce autoimmune. 6 Marzo 2008 by D.ssa Daniela Sannicandro Lascia un commento.