sistemato quote. Chiedi al tuo amico come si sentirebbe se qualcuno a cui tiene (ad esempio, i suoi genitori o una persona di cui ha stima) lo vedesse agire in questo modo. A meno che il tuo amico non abbia commesso qualcosa di grave o pericoloso (come una violenza fisica o psicologica), prendi in considerazione la possibilità di riconciliarti con lui. Quando le cose non vanno come vogliamo o quando qualcuno non reagisce come speravamo, quando ci infastidisce il comportamento di una persona o quello che ci ha detto, siamo soliti esprimere ciò che proviamo con espressioni come “mi ha fatto arrabbiare”, “mi ha ferito”, “mi ha fatto imbestialire”, etc. Se ti hanno fatto soffrire, significa che soffrono dentro. D’altro canto, chi ci ha fatto del male non otterrà sconti. Se c'è il rischio che diventi violento o se altre persone possono unirsi a lui contro di te, evita un confronto. Il tuo amico (o ex amico, a seconda dei casi) resterà una presenza dominante nella tua mente e nella tua esistenza. Quando riprendi il discorso, assicurati di essere abbastanza calmo per discutere dell'accaduto. Non fare discorsi categorici e assoluti, ma prova a parlare in prima persona, dicendo ad esempio: "Mi sono sentito insultato dalle tue parole" oppure "Mi sono sentito mancare di rispetto quando ti sei espresso in quel modo". Analizziamo il caso un po' più a fondo?Cosa ti ha fatto, questa persona, di preciso? Non permettere che un episodio isolato rovini il vostro rapporto. Il confine tra vendetta e giustizia non è mia così netto come vogliamo credere. Se qualcuno tende a lanciarti insulti, strillarti, tormentarti, sminuirti, minacciarti o controllarti, si tratta di violenza psicologica. Messaggio modificato da cincin, 23 agosto 2011 - 08:22 Se parli o agisci lasciandoti trasportare dalla foga del momento, rischi anche di usare argomentazioni controproducenti. In caso contrario, potrebbe pensare che vai via bruscamente e che non intendi più avere a che fare con lui. — Najwa zebian. Amore non Corrisposto: 20 Consigli dello Psicologo. Cerca indizi che confermano o contraddicono il suo atteggiamento nei tuoi confronti. ). Spesso non riusciamo a perdonare perché troviamo sbagliato che chi ci ha fatto del male non sia punito. Rifletti sulle tue reazioni. Una volta che avrai smesso consapevolmente di ripensare a quello che è successo e a quanto hai sofferto, potrai incominciare a riprenderti da questa esperienza dolorosa. Sei riuscito a controllarti emotivamente, evitando che la situazione degenerasse? Spiegagli che sta assumendo una condotta sbagliata e che deve cambiare se vuole conservare la tua amicizia. sistemato quote. Imparerai a capire che cosa può influenzarla. ma ditemi come calmate la rabbia e la delusione.. Girerà la ruota? Infine, quoto il saggio consiglio di Eve: quando sei roso dalla rabbia, aspetta un momento, anzi, aspetta qualche ora, anzi no, aspetta 24 ore; se riuscirai ad aspettare 24 ore ti accorgerai che la rabbia sarà svanita e che non sentirai più la necessità di vendicarti. Messaggio modificato da cincin, 23 agosto 2011 - 08:39 C’è chi ama perché ha paura di rimanere solo. vogliamo chi ci tiene a noi ma non troppo, chi ci sa prendere, chi CI FA RIDERE, chi ci fa ascoltare, chi non ci mette ansia (gia lo siamo di carattere) , chi è geloso ma non troppo ecc.. messo alle strette ti cerca perchè significa che ama il fatto che tu lo vuoi, ama essere voluto "da … Chi vi fa del male ha un’idea errata dell’amore. Your privacy is important to us. Pagina 1 di 2 - Come comportarsi con chi ti ha fatto del male - inviati in Psicologia: Ciao a tutti spero di aver scelto la sezione giusta Sembra una domanda banale ma forse in fondo non lo è... Come reagite voi con una persona che vi ha pugnalato alle spalle.. A pelle andrei a … C’è una differenza enorme e di solito è la vendetta ciò che cerchiamo. 4. Abbi fiducia in lui se ti dice che cambierà comportamento. È controproducente e può rovinare per sempre la vostra relazione. Non parlare e non agire in preda alla rabbia. Per poter perdonare chi ti ha fatto del male, devi perdonare anche te stesso, soprattutto se anche tu hai ferito l'altra persona o hai detto qualcosa in preda alla rabbia. Questo è ciò di cui hanno bisogno. Se decidi di andare avanti, avrai una sensazione di maggiore controllo sulla tua vita. Tuttavia, imparando a controllare le proprie reazioni e comunicando con chi ci ha fatto del male, è possibile recuperare l'amicizia e voltare pagina, qualunque cosa sia … Chi vi fa del male non vi merita. Se succede di nuovo, armati di calma e fermezza e di' al tuo amico con che questo modo di fare ti ferisce. esiste la provvidenza o una giustizia superiore? “Chi vi fa arrabbiare, vi domina”… Pensateci bene, è o non è vero? E fa male. Può anche darsi che tu abbia frainteso le sue parole e che non credeva assolutamente che le avresti equivocate. Il vittimismo non ti aiuterà a uscire da questi paletti. Se è violento o ti minaccia, allontanati da lui, perché potrebbe essere pericoloso. esiste la provvidenza o una giustizia superiore? (Eckhart Tolle), "Torna al tuo paese sei diverso!" Dagli il tempo di riflettere su quello che hai detto e rispondere. A meno che tu non lo faccia tutte le notti alle ore 04.00 per un mese, in quel caso diventa vendetta a mezzo stalking ed è punibile penalmente. Dopo avergli comunicato come ti ha fatto sentire la pugnalata alla schiena, chiedigli di spiegare perché ha fatto quello che ha fatto. Sì, questi simpatici campioni dell’andirivieni sembrano crescere di numero a dismisura.. Prima di partire per il Paese del Sol Levante mi sentivo un po’ in ansia per quanto riguarda come comportarsi in Giappone e cosa non fare, perché sebbene non fossi un’esperta della cultura orientale, tuttavia sapevo che i giapponesi sono molto attenti alle buone maniere, ed avevo paura di non essere all’altezza della loro compostezza e perfezione. Fagli notare altri episodi in cui si è comportato scorrettamente, preferibilmente quando è calmo. Ti sei saputo gestire? Ricorda, il perdono non è un segno di debolezza. Si è intromessa nella mia relazione, faceva l'amica di entrambi ma era solo falsa nei miei confronti.. ora ho perso morosa e amica, Community Forum Software by IP.Board 3.4.7, CoseNascoste Forum uses cookies. Diverse funzioni potrebbero non funzionare. Te la passi già abbastanza male con la sofferenza che l’altro ti impone per amplificarla con il riflusso della tua amarezza. Ma forse non è una cosa saggia, trovo sbagliata anche la vendetta. aggiuntina. Chi giudica sarà aggressivo, scortese e per nulla interessato a come le sue parole ti faranno sentire. Se stai pensando di chiudere il rapporto con lui, ricorda come hai agito per non farti trasportare dalla foga del momento: anche in questo caso, dovresti concederti qualche giorno per riflettere prima di parlargli. E non ti resti il minimo dubbio sul fatto che se preghi con fede e carità per chi ti fa soffrire Dio agirà. Come reagite voi con una persona che vi ha pugnalato alle spalle.. A pelle andrei a suonarle il campanello di casa e insultarla. Non prendere questa decisione alla leggera. Ecco cosa chiede Michele in un commento:. La tua autostima e il tuo benessere sono stati compromessi? Pagina 1 di 2 - Come comportarsi con chi ti ha fatto del male - inviati in Psicologia: Ciao a tutti spero di aver scelto la sezione giusta Sembra una domanda banale ma forse in fondo non lo è... Come reagite voi con una persona che vi ha pugnalato alle spalle.. Per scacciare la rabbia e il risentimento, ripeti qualche frase che ti permetta di tranquillizzarti, come: "Inspirando, ritroverò la calma" oppure "Nel giro di sei mesi avrò dimenticato tutto". Più volte si ripresenta, più sarai risentito verso l'altra persona. Chi confonde l’amore con il controllo e il possesso. Osserva come tratta gli altri. Si prega di riabilitare javascript per accedere a funzionalità complete. Per avere un'idea più chiara del suo comportamento, scopri come interagisce con altre persone. Non rispondere nemmeno con tono rabbioso. Parliamo di relazione con un paranoico. Come reagite voi con una persona che vi ha pugnalato alle spalle.. A pelle andrei a suonarle il campanello di casa e insultarla. Quando avrai imparato a non circoscrivere più la visione della tua vita in relazione a questa vicenda, inizierai a sentirti meglio. Tieni conto che, quando un comportamento scorretto non è episodico, ma si ripete nel tempo, potrebbe minare il rapporto. Ricorda che non puoi cancellare quello che dici in un momento di rabbia, ma hai la possibilità di non parlare senza riflettere. Generalizzazioni negative riguardo al carattere, utilizzate per descrivere o definire qualcuno come una persona spiacevole o antipatica; Minacce di abbandono, contenenti frasi offensive e ricattatorie che sottintendono disinteresse o abbandono allo scopo di far sentire inutile una persona; Negazione e rifiuto dei pensieri, dei sentimenti o delle convinzioni altrui; Minacce di allontanamento, che preannunciano l'esclusione di un'altra persona dalla propria vita (simili alle minacce di abbandono, ma ancora più violente e offensive); Sfide pungenti, che mettono in discussione la capacità degli altri di pensare, comprendere o comportarsi in un determinato modo (utilizzando un sarcasmo eccessivo e insistente); Prediche in cui strumentalizza un principio indiscusso e assoluto per dimostrare un fatto e sminuire una persona. ma … Il tuo amico e life coach Mario. La sua identità viene svelata solo attraverso la psicoterapia. Una volta che sarai riuscito a perdonare tutti i protagonisti di questa vicenda, sarai libero di voltare pagina. Prova a ridere quando ricevi un insulto di poco conto. Come ci si comporta nel caso in cui il lavoro non è stato eseguito nel migliore dei modi? Sono pronta a voltare pagina". Sono quelle che seminano il loro malumore ovunque e sputano il loro veleno verso chi non se lo merita. Auguragli la guarigione. Prendendo coscienza dei tuoi pensieri e del tuo stato d'animo, riuscirai a evitare un accesa discussione. Riconosci i sintomi della violenza psicologica. chi ci ha fatto del male, ... Cosi’, con facilita’: sei gentile, incassi i colpi bassi e sorridi. Naturalmente ci vorrà tempo, ma ne varrà la pena. In questo caso, metti fine al vostro rapporto per salvaguardare la tua incolumità. L’amore ha molte forme e non tutte offrono la vera felicità. Ovviamente è un processo. Già, come comportarsi con l’ex che ritorna? Se tieni conto di questo aspetto, riuscirai a metterti nei panni di chi ti ha ferito. Non aspettarti risultati immediati, aspetta semplicemente con fiducia assoluta. Chi ama solo se stesso. Ci provi con una donna e non ci sta, provi a sedurre una donna e ti dice di no.. Poi la incontri di nuovo, magari ci esci perfino assieme perché siete nella stessa compagnia di amici e… ti senti in imbarazzo. Non tollerare la violenza. Il fattaccio risale a 2 mesi fa e la rabbia e la delusione arrivano e spariscono a momenti alterni.. ma in questi giorni quando ho rivisto la persona interessata mi è tornato addosso tutto peggio di prima, questo mio stato d'animo non mi fa piu prender sonno la notte.. Suonarle il campanello e insultarla non è vendetta. Il perdono è il passo successivo dopo la scelta di voltare pagina e superare il vittimismo. Non ricorrere mai alla violenza. ьями, которые обижают вас, Mit Freunden umgehen, die deine Gefühle verletzen. Spiega al tuo amico che hai bisogno di fare una passeggiata per calmarti, ma che tornerai. Come comportarsi con un paranoico. Se succede di nuovo, ricordagli i vostri discorsi. To better protect your privacy we provide this notice explaining our online information practices and the choices you can make about the way your information is collected and used. Di solito non si tratta di gesti voluti (anche se possono esserlo), ma il fatto che provengano da persone di cui ci fidiamo complica la situazione. Perdonare non significa dimenticare, ma smettere di restare aggrappato alla rabbia e al risentimento. - "Impossibile!Vengo dall'universo!La rotta ho perso che vuoi che ti dica?Tu sei nato qui perchè qui ti ha partorito una f*ca". Non sei costretto a sopportare questi abusi da parte di nessuno, soprattutto da un amico o il tuo partner. A proposito dell'educazione dei figli, io sono dell'idea che la religione dovrebbe essere come la patente per l'automobile: vietata fino al compimento della maggiore etÃ, Non aggiungermi alla lista degli utenti attivi. Sarebbe imbarazzato? Se grossomodo si comporta nella stessa maniera, probabilmente non sei tu a fare la differenza. Spiegagli che le sue parole ti hanno offeso. primo, dipende chi, generalmente, non faccio il stesso, resta calma e tranquillo, forse dopo quando ho ripensato tutto (ma perché lui o lei ha fatto, con qual ragione ecc). Luminosamente. Pensa a qualcosa di rilassante o divertente per sbarazzarti del senso di frustrazione. Quando parli o agisci in preda alla rabbia, rischi di dire o fare qualcosa di altrettanto offensivo nei confronti del tuo amico. Ci sono persone che sembrano nate apposta per creare problemi. Che l'amicizia continui o no, con il tempo supererai completamente questa dolorosa esperienza. Scopri come ferire un narcisista che ti ha fatto soffrire in amore o per un'amicizia e come neutralizzare le sue cattiverie. È dura, ma capita. Se sei convinto che non sia in grado di correggere il suo comportamento e che continuerà a farti del male, senza riguardo per i tuoi sentimenti, dovresti capire se è il caso di porre fine alla vostra amicizia. Che sia fisica o psicologica, non dovresti permettere che il tuo amico continui a farti del male. Fai attenzione alla strada che percorri. Chi ci tratta male non merita né il nostro tempo né le nostre attenzioni. Valuta le circostanze. Se cerchiamo l’etimologia (cioe’ l’origine della parola) ... Come andare d’accordo con amici ed estranei. Se abbiamo fatto del bene, un giorno saremo ripagate di questo con avvenimenti e persone che porteranno il sole nella nostra vita. X Fonte di ricerca Prova a fare una domanda del tipo: "Puoi aiutarmi a capire perché ti sei comportato in questo modo?”.