Bologna in proc. 259222; Sez. Multa per guida in stato di ebrezza, un’importante sentenza della Cassazione ha messo un freno alle multe per sospensione della patente e sanzioni, se il verbale non riporta che l’etilometro è omologato e tarato.. Verbale nullo per guida in stato di ebrezza. e vizio di motivazione. 6, nella fascia che si colloca tra il penalmente irrilevante ed il mero illecito amministrativo, non è conferente. Le Sezioni Unite della Cassazione hanno ormai chiarito che l’accertamento della guida in stato di ebbrezza tramite alcoltest è nullo se l’agente non chiarisce al conducente, prima della prova, che può farsi assistere da un avvocato.Ma come fa la pattuglia a dimostrare di aver fornito correttamente e in modo tempestivo tale avviso? 526 c.p.p. «Non vi è motivo di ritenere che il nuovo sistema sanzionatorio precluda in modo assoluto oggi al giudice di poter dimostrare l’esistenza dello stato di ebbrezza sulla base di circostanze diverse dall’esito degli accertamenti strumentali». Se ti hanno misurato il tasso alcolemico ed è risultato più del 0,5 g/litro allora dovrai fare queste cose: Contattare subito un avvocato specializzato per guida in stato di ebbrezza per aspirare ad ottenere assoluzione guida stato ebbrezza. Il veicolo utilizzato per commettere il reato di guida in stato di ebbrezza con tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l (di cui all’art. Devi sapere che in molti casi è possibile recuperare la patente dopo che è stata ritirata e sospesa dal Prefetto ma è necessario studiare il caso specifico per valutare la strategia difensiva più adeguata.. Il rimedio principale per riottenere la patente consiste nel proporre Ricorso al Giudice di pace civile. Al predetto imputato era contestato di essersi posto alla guida del motociclo Malaguti tg. La giurisprudenza ammette la possibilità di accertare la guida in stato di ebbrezza anche senza l’etilometro. Ma procediamo per gradi. Ora, dopo il novum normativo introdotto con la L. 29 luglio 2010, n. 120, art. Occorre tuttavia dare atto del diverso orientamento interpretativo, a cui in questo caso si deve dare seguito, in considerazione della peculiarità della concreta fattispecie, secondo il quale non vi è motivo di ritenere che il nuovo sistema sanzionatorio precluda in modo assoluto oggi al Giudice di poter dimostrare l’esistenza dello stato di ebbrezza sulla base di circostanze diverse dall’esito degli accertamenti strumentali (Sez. In tale ipotesi, la verifica avviene in via sintomatica, ossia sulla base dei sintomi manifestati dal conducente. In questo caso, pertanto, l’inesistenza e/o la mancata consegna e/o la mancata successiva notifica dell’atto presupposto, vale a dire del verbale di contestazione della guida in stato di ebbrezza, rende l’ordinanza prefettizia impugnata illegittima. In tale articolo, tra le varie disposizioni, sono previsti gli scaglioni di pena da applicarsi: a) sanzione … Continua a leggere→ Così, per prudenza, alcuni giudici ritengono che, in presenza di elementi sintomatici che evidenzino lo stato di alterazione alcolica, gli agenti possono contestare solo la prima delle tre violazioni: quella cioè con un volume di alcol non superiore a 08 g/l. Il fine è quello di ottenere la restituzione della patente di guida in attesa della definizione del procedimento penale. Itermini per presentare il ricorso sono di trenta giorni dalla data di notificadel provvedimento del Prefetto. (ex MCTC) per la revisione della patente di guida Qual è il tasso alcoolemico? Chi conduce un veicolo è considerato in stato di ebbrezza qualora risulti un valore corrispondente ad un tasso alcoolemico superiore a 0,5 grammi per litro (g/l). Chiaramente la redazione del documento presuppone una conoscenza approfondita tanto del diritto stradale quanto del diritto amministrativo, per lo meno per le parti di … ammenda da 1.500 a 6.000 euro (anche in questo caso, aumentata da un terzo alla metà se il reato è commesso tra le ventidue e le sette del mattino); sospensione della patente di guida da uno a due anni (il periodo di sospensione va da due a quattro anni se il veicolo appartiene a persona estranea al reato). Se il tasso alcolemico oscilla tra 0,5 e 0,8g/l, si configura solo un illecito amministrativo: il trasgressore è punito con una sanzione pecuniaria che va da 532 a 2.127 euro; a ciò si aggiunge la sospensione della patente di guida da tre a sei mesi. Il ricorrente dovrà depositare i documenti presso la cancelleria iscrizioni al ruolo presso il Giudice di Pace competente, allegando una marca da bollo di 27 euro oltre al contributo unificato. Ciò' ACCADE QUANDO LA P.G. 263876 – 01). 186, comma 2, lett. Con il terzo motivo, si duole del trattamento sanzionatorio irrogato e della mancata concessione delle attenuanti generiche, rappresentando che la Corte di appello – che non aveva fornito risposta alle argomentazioni difensive – aveva incentrato la motivazione su una prova dichiarata inutilizzabile dal primo giudice, facendo riferimento all’elevatissimo tasso alcolemico. Nene). Interno - Circ. Si veda in proposito, ex multis, Sez. Chiaramente la redazione del documento presuppone una conoscenza approfondita tanto del diritto stradale quanto del diritto amministrativo, per lo meno per le parti di riferimento. A quel punto, gli agenti ti hanno chiesto di scendere, ti hanno fatto camminare lungo la linea bianca al margine della strada e di alitare forte. Guida in stato di ebbrezza Servizi legali - chiama il 33 9.2268781. 186 CdS costituisce la norma di riferimento per la guida in stato d’ebbrezza e raccoglie la maggior parte delle previsioni legislative relative a tale fenomeno. La dimostrazione circa la sussistenza dell’una o dell’altra ipotesi presuppone il riscontro rappresentato dal tasso alcolemico. , ritenuto responsabile del reato di cui all’art. REPUBBLICA ITALIANA. 186, comma nono, cod. Con il secondo motivo si duole della motivazione assunta dalla Corte d’appello con riferimento alla valutazione della sintomatologia osservata nel ricorrente. 186 C.d.S., comma 2, lett. 6 convertito in legge, con modificazioni, dalla L. 2 ottobre 2007, n. 160, art. b). Secondo la giurisprudenza consolidata di questa Corte regolatrice in tema di sanzioni connesse alla guida in stato di ebbrezza, il provvedimento di sospensione della patente di guida che il Prefetto adotta nel caso di cui all'art. Quintini)”. Non c’è quindi alcun processo penale né viene “macchiata” la fedina penale. Può la polizia contestarti la guida in stato alcolemico senza un effettivo riscontro da parte dei nuovi sistemi tecnologici? Copia autentica del provvedimento del giudice di pace; Copia del certificato medico di idoneità alla guida. 263876; Sez. 186 C.d.S., comma 2, imponendosi per le ipotesi aventi rilievo penale, di cui alle successive lett. 186 C.d.S. PROCEDE PER UN REATO E DEBBA RILEVARNE CON (Massima redazionale) (Giudice di pace di Gemona del Friuli, 16 maggio 2006, n. 93) N. 93/2006. Non avendo tuttavia eseguito la rilevazione con un etilometro, ti viene consegnato un verbale per guida in stato di ebbrezza senza tasso alcolemico. Diversamente, gli agenti potrebbero chiedere gli accertamenti accompagnando il conducente presso la questura o la stazione dei carabinieri, a condizione che non sia troppo distante, ove effettuare le prove con gli strumenti elettronici. Una volta depositato, generalmente, è fissata udienza per la discussione nel volgere di un paio di mesi. 186 C.d.S., comma 2, lett. Come fa la polizia a capire che sei ubriaco se non ti fa il test dell’alcol e non ha con sé il famoso “palloncino”? Con il primo, ha dedotto violazione dell’art. I termini per la presentazione del ricorso per guida in stato di ebbrezza sono di 30 giorni a far corso dalla data di notifica del provvedimento di sospensione della Prefettura. Filippo Giuseppe Tassitani Farfaglia, L’avvocato illustra il ricorso al Giudice per Guida in Stato di Ebbrezza, Infrazioni multiple al codice della strada: si può effettuare un unico ricorso per più multe, Guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti – le conseguenze, Guida in stato di ebbrezza: il reato e le sanzioni, Valide le multe non notificate: mancata conoscenza verbale e opposizione, Multe stradali, pagare in ritardo costa caro, Alcol alla guida: l’avvocato spiega come riavere la patente, Strisce blu, multa per mancanza di ticket valida se non si prova mancanza posti gratis, Multa stradale, non sempre è necessario indicare il luogo dell’infrazione, Multa stradale, verbale nullo se manca taratura autovelox, Multe notificate via PEC: ecco cosa cambia, Guida senza patente, quando si rischia solo una sanzione amministrativa e non è reato, Codice della strada, multa anche per chi passa con il semaforo giallo, La particolare tenuità del fatto e Guida in stato di ebbrezza, Multe auto, non sempre c’è obbligo di comunicazione dei dati del conducente, Autovelox: deve essere tarato periodicamente per la Corte Costituzionale, Sospensione, ritiro e revoca della patente: ecco le differenze, Polizze auto: cosa sono franchigia, massimali e premi assicurativi, Parcheggio con ticket scaduto: multa illegittima se si sfora l’orario, Alcoltest e volume d’aria insufficiente: l’accertamento dell’etilometro è nullo. In quella sede il soggetto ha l’onere di presentare un certificato medico di idoneità alla guida se ha l’interesse a riottenere la patente. Il risultato di tali esami era tuttavia dichiarato inutilizzabile dal Tribunale in quanto il ricorrente non era stato avvertito della facoltà di farsi assistere da un difensore prima di procedere all’accertamento del tasso alcolemico. 186 c.s., comma 2 lett. Del resto era ciò che avveniva quando non esistevano ancora strumenti elettronici. Competente infatti ad irrogare in via definitiva la sanzione della sospensione o della revoca della patente di guida è il Giudice Penale. Ne discende che è inammissibile la censura che, nel giudizio di Cassazione, miri ad una nuova valutazione della congruità della pena la cui determinazione non sia frutto di mero arbitrio o di un ragionamento illogico (Sez. Filippo Giuseppe Tassitani Farfaglia in collaborazione con Avv. Trattandosi di una potestà interamente affidata alla discrezionalità del Giudice, il controllo sulla corretta applicazione della legge può essere esercitato soltanto sulla motivazione che sorregge la decisione, la quale deve risultare immune da vizi logici. 1), rappresentando che le condizioni del P. , contrariamente a quanto si afferma in sentenza, erano inquadrabili nella fascia che si colloca tra il penalmente irrilevante ed il mero illecito amministrativo. b) e c) del citato comma 2) l’accertamento tecnico del livello effettivo di alcool (tra le tante, Sezione 4, 5 febbraio 2009, PG in proc. Ecco cosa fare. Immagina di essere uscito da una festa nel corso della quale hai bevuto più del dovuto. 186 C.d.S., comma 2, lett. L’esame strumentale non costituisce, infatti, una prova legale; per cui il giudice può accertare le varie ipotesi di reato della guida in stato di ebbrezza sulla base di altri elementi sintomatici, ovviamente fornendo adeguata motivazione. Orbene, pure volendo epurare tali valutazioni dal richiamo all’elevatissimo tasso alcolemico (essendo stato il certificato di analisi dichiarato inutilizzabile), risulta sufficientemente argomentata la decisione di negare le circostanze attenuanti generiche. Avverso la sentenza di appello ha proposto ricorso per Cassazione il P. , a mezzo del difensore, articolando tre motivi di doglianza. sent. Il conducente è considerato “in stato di ebbrezza” se dall’accertamento qualitativo a mezzo degli apparecchi portatili (c.d etilometro), risulta un valore corrispondente ad un tasso alcolemico superiore a 0,5 g/l. In ordine alla lamentata eccessività del trattamento sanzionatorio, deve rilevarsi che il Giudice ha adempiuto adeguatamente all’obbligo motivazionale, evidenziando gli elementi ritenuti rilevanti ai fini dell’individuazione della pena irrogata, secondo i parametri indicati dall’art. Guida in stato di ebbrezza o sotto l'influenza di stupefacenti ed omicidio stradale, Sanzioni accessorie ... Ne consegue la inammissibilità della opposizione proposta avverso il verbale di accertamento del reato di cui all'art. connotato dalla indifferibilità e dalla urgenza perché vi è pericolo che le tracce del reato si disperdano o si modifichino. 186 del codice della strada. In buona sostanza, come fa la polizia a capire quanto alcol c’è nel sangue e ad applicare la relativa sanzione? Tutti questi elementi possono, quindi, portare la polizia – che non è munita di alcoltest – ad accertare ugualmente la guida in stato di ebbrezza. Alleghiamo una sentenza del Giudice di Pace di Bergamo che ha annullato un verbale per guida in stato di ebbrezza per il mancato avviso della facoltà di nomina dell’avvocato, prima di procedere all’esame dell’alcoltest. 259214 – 01; n. 22241 del 2014 Rv. 4. Sei stato fermato da parte degli organi di controllo stradale ed hai bevuto un po’? In base al principio normativamente codificato all’art. Del resto era ciò che avveniva quando non esistevano ancora strumenti elettronici. 186 C.d.S.. L’argomentazione in base alla quale la condizione del ricorrente troverebbe corrispondenza nei sintomi rappresentati nella Tabella ministeriale di cui al D.L. Cosa succede in caso di guida in stato di ebbrezza L’art. Le conseguenze sono le stesse, sul piano amministrativo, di un divieto di sosta o di un autovelox. L’omessa indicazione di un dato così rilevante, a tuo avviso, costituisce motivo per ricorrere al giudice. 3, n. 28535 del 19/03/2014, Lule, Rv. Stante la non necessaria assistenza dell’avvocato, mettiamo a disposizione dei nostri clienti la redazione del nostro migliore ricorso al giudice di pace, con nota di iscrizione al ruolo da noi compilata per il costo di euro 399, tutto incluso. Stante, come predetto, la natura provvisoria del provvedimento di sospensione della patente irrogato dal Prefetto, il soggetto potrà presentare un ricorso ai sensi dell’articolo 205 del Codice della Strada. È competente al rilascio del suddetto certificato la Commissione Medica Patenti locale. Giurisprudenza di merito - Guida in stato di ebbrezza – Accertamento del reato – Opposizione al giudice di pace avverso il verbale di contestazione - Incompetenza per materia – Sussistenza. Detta norma prevede infatti che “Chiunque guida in stato di ebbrezza è punito con la sanzione amministrativa dada € 500 a € 2.000, con la sospensione della patente da 3 a 6 mesi e con la decurtazione di 10 punti dalla patente di guida, qualora sia stato accertato un tasso alcolemico superiore a 0,5 g/l e non superiore a 0,8 g/l“.